Winter Wonderland in Abruzzo

12513855_10208282724296065_3070299235530455904_o.jpg

Anno nuovo, nuove avventure!

E quella di sabato in Abruzzo è stata davvero una grandissima avventura.
E dire che avevo controllato il meteo più e più volte fino alla sera prima, e sotto il rassicurante “sole, a tratti coperto”, sono montata in macchina con la mia famiglia e il mio ragazzo e sono partita all’avventura: avevo voglia di montagne e di neve, e il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga mi sembrava perfetto.
E avevo ragione.
Se le montagne che circondano Campo Imperatore sono belle d’estate, d’inverno il panorama è di quelli che il fiato te lo leva, e anzi non era nemmeno cosi pieno di neve vista la carenza di quest’anno.

La strada per salire alla piana era chiaramente chiusa, di prendere la funivia non avevamo tutta questa grande voglia, e così ci siamo letteralmente lanciati all’avventura e abbiamo cominciato a percorrere a piedi la strada che di solito scendiamo in macchina, la 17bis.
Completamente deserta, sempre più piena di neve mano a mano che avanzavamo e circondata da montagne e montagne fino a dove lo sguardo poteva arrivare, le due ore di camminate sono letteralmente volate.

DSC_0087

DCIM100GOPRO

L’unico problema era che più salivamo e più il tempo peggiorava: le nuvole si addensavano sempre di più e iniziava a tirare un vento fortissimo, e pur essendo ben coperti vi assicuro che lo sentivamo eccome!
Arrivati al punto in cui si vedeva da dietro le colline innevate la cima del GranSasso, abbiamo deciso di tornare verso la macchina: era ormai ora di pranzo e avevamo ancora tantissimi posti da visitare!

GOPR1748.JPG

Per pranzo ci siamo spostati nel grande parcheggio panoramico del Rifugio Montecristo, abbiamo gustato deliziosi manicaretti che avevamo provveduto di portare da casa e ci siamo goduti la miglior vista che si possa desiderare.

703741_10208282724976082_8912496555072596810_o.jpg

E’ a questo punto che qualche timido fioccho di neve ha iniziato a fare capolino, ma noi anche se sorpresi abbiamo preso alla lettera la parola “avventura” e abbiamo proseguito con il nostro programma originale, ovvero percorrere la strada provinciale 80, il Passo delle Capannelle e raggiungere il Lago di Campotosto.
E’ una scelta di cui sicuro non ci siamo pentiti: la strada era deserta, saliva sempre più in alto regalandoci panorami così particolari che non sembrava nemmeno di essere ancora in Italia; la neve aumentava sempre di più, e anche le nuvole nere in cielo, ma il nostro spirito avventuriero ci ha spinto avanti e ancora avanti, tra foto e video per immortalare l’incredibile panorama che si apriva davanti agli occhi, reso ancora più prezioso dal perfetto silenzio che solo la natura sa regalarti e la neve, capace di dare un tocco di magia a tutto.

 

DCIM100GOPRO

DSC_0247

Dopo il bellissimo, freddissimo, innevatissimo Passo delle Capannelle la situazione è letteralmente precipitata: siamo arrivati al Lago di Campotosto con le nuvole basse, la visibilità a zero, le strade innevate e la più forte e fitta nevicata che possiate immaginare.
Il Lago ovviamente non si vedeva, e noi avevamo ancora tanti chilometri davanti a noi da percorrere: è a questo punto che sono stata grata al cielo di avere due genitori amanti ed esperti di montagna, che hanno guidato con più o meno qualsiasi intemperia, e hanno scelto di proseguire piano piano verso Amatrice, seguendo una strada che non c’era più in un panorama sempre più bianco.
Nonostante la prudenza necessaria e la situazione delicata, non abbiamo che potuto essere grati di quella nevicata improvvisa e fittissima: sembrava di essere precipitati in un mondo fatato, tutto bianco, silenzioso, deserto, con fiocchi di neve grandi come piume che ricoprivano tutto di magia.

DSC_0292DSC_0312DSC_0314

Amo la neve e adoro quando nevica: questa magica sorpresa di una nevicata inattesa e così intensa ha reso indimenticabile una giornata già bellissima! Sono sempre sorpresa di quante cose incredibili si possano trovare appena fuori l’uscio di casa: ve l’ho già detto ma ve lo ripeto ancora, che a volte non ci immaginiamo che cose incredibili possano essere proprio vicine a noi. Io ad esempio non avevo la minima idea che l’Abruzzo potessere essere così selvaggio, con montagne così belle, strade e passi deserti, scorci che veramente sembra di essere in Norvegia, altro che in centro Italia!
Per questo è così importate superare i propri limiti, andare un po’ oltre la “comfort zone” a cui siamo abituati: non si sa mai quale perla può attenderci dietro l’angolo, pronta ad essere scoperta!

Se siete curiosi e volete vedere un resoconto video della mia avventura, vi lascio l’episodio di Luoghi Fantasy che ho dedicato a questa incredibile nevicata:

Non stancatevi mai di viaggiare ed esplorare posti nuovi!
A presto

Marty

4 risposte a "Winter Wonderland in Abruzzo"

    1. È verissimo! È splendido girare il mondo, ma è bello anche scoprire il nostro paese che offre tante cose incredibili! Grazie mille 🙂

      Mi piace

    1. Carissima! Ahah si vedo i tuoi like e sono sempre molto graditi ^^ guarda anche per me è stata un colpo di fulmine, non me lo aspettavo così e ora che l’ho scoperto voglio girare ogni angolino xD ahah si ho una famiglia di avventurieri, è una gran fortuna 🙂

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...